"L’Illuminismo è la sortita dell’uomo da un colpevole stato di minorità. Minorità è l’incapacità di servirsi del proprio intelletto senza la guida di un altro. Questa minorità è colpevole se la sua causa non è un difetto di intelligenza, ma di decisione e di coraggio di servirsi della propria intelligenza senza la guida di un altro. 
'Sapere aude!'. 
Abbi il coraggio di servirti della tua intelligenza! Questo è dunque il motto dell’Illuminismo. Ma per questo Illuminismo non si richiede altro che la libertà e precisamente la più innocua tra tutto ciò che può chiamarsi libertà, ossia di fare pubblicamente uso della propria ragione sotto ogni aspetto. L’uso pubblico della ragione dev’essere sempre libero ed è il solo che può attuare l’Illuminismo tra gli uomini."

Immanuel Kant, Was ist die Aufklärung?, 1784

 

 Novità editoriali Laiko.it